TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv

Garda i video aggiornati su YouTube

Segui TVA su Facebook

Le ultime notizie.
Notiziario di Mercoledì 10 Maggio 2006

Si profila un nuovo caso di morte sospetta nella sanità siciliana. L'indagine riguarda il decesso di un uomo di 49 anni di Canicattì, Gino Cangialosi, spentosi ieri dopo essere stato ricoverato da sabato scorso nell'ospedale "Sant'Elia" di Caltanissetta per un'infezione alla gola. Domenica le sue condizioni avevano cominciato ad aggravarsi e ieri è sopraggiunta la morte. La famiglia di Cangialosi stava preparando i funerali, ma il medico contattato per stilare il certificato di morte, non appena ha appreso le circostanze del decesso, si è rifiutato di redigere il documento e ha avvertito i carabinieri. I militari intervenuti hanno fatto sospendere le esequie e hanno informato l'autorità giudiziaria che ha disposto l'autopsia. ------- E intanto l'assessorato regionale alla Sanità ha disposto un'ispezione sul caso della donna di 35 anni di Montallegro, Stefana Di Mora, morta all'ospedale di Agrigento dopo essere entrata in crisi nella pre anestesia compiuta al nosocomio di Ribera per l'asportazione di una cisti ad un bracio. L'ispezione è stata disposta dal direttore generale del dipartimento Sanitario, Saverio Ciriminna e sarà eseguita dal dottor Lorenzo Maniaci, responsabile del settore Ospedalità Pubblica e Privata, insieme ai colleghi Paolo Cantaro e Primo Vanadia componenti della commissione regionale rischio clinico, presieduta da Adolfo Elio Cardinale. Gli ispettori dovranno acquisire le cartelle e tutte le notizie sulla gestione clinica ed anestesiologica della paziente, ed ogni altra utile notizia. Le risultanze dell'ispezione saranno analizzate in sede di riunione del Centro di Coordinamento regionale e del comitato per il rischio clinico peraltro già convocati per il 16 maggio prossimo. ----- Anche la Cisl di Agrigento esprime perplessità sulla recente gara d'appalto relativa alla pulizia straordinaria della città. Bando, ricordiamo, contro il quale il consigliere comunale Giuseppe Arnone ha presentato una richiesta di sequestro degli atti. La Cisl oggi si sofferma sul contratto da applicare ai lavoratori. Mentre l'azienda che si è aggiudicato il servizio, si legge nella nota, è tenuta ad applicare il contratto del settore igiene ambientale che prevede prevede 14 mensilità, nel bando, invece, si fa riferimento al contratto dei dipendenti degli enti locali che prevede solo 13 mensilità. La Cisl si chiede quale strumento contrattuale l'azienda vincitrice dell'appalto dovrà praticare, a tutela dei lavoratori. La Cisl, infine, chiede che il contratto di lavoro per i 40 operatori ecologici assunti per un anno sia di 297 giorni continuativi e non anche discontinui. E a proposito di rifiuti: domani è in programma la seduta straordinaria del consiglio comunale dedicata al caro rifiuti. Sono in arrivo, infatti, bollette con un forte rincaro. Vediamo. ------- Il presidente della Provincia di Agrigento, Fontana e del consiglio provinciale, Pietro Luparello, intervengono a proposito delle difficoltà relative ai collegamenti marittimi con Lampedusa e Linosa. In questi ultimi tempi, affermano i due, la “Siremar non ha fatto altro che sostituire la motonave e a collezionare disfunzioni e mettendo in crisi gli stessi collegamenti. Non è pensabile, proseguono, che questa importante tratta debba essere coperta da navi con gravi problemi nonostante i continui lavori di manutenzione. E’ arrivato il momento per la Siremar di dotare questa tratta di navi sicure e soprattutto
affidabili. Duro il presidente Fontana che definisce disastrosa la gestione della Siremar e invita la società a lasciare la gestione del servizio se non è in grado di assicurare costanti e puntuali collegamenti con le due isole. ------ Un minorenne di Caltabellotta è stato denunciato per minacce e molestie. Il giovane avrebbe spedito messaggi a un trentottenne di Pescara, che ha denunciato i fatti ai carabinieri. Secondo il minorenne i messaggi, che contenevano minacce, erano spediti per scherzo.
 
Notiziario di Mercoledì 10 Maggio 2006
Notiziario testuale
del mese di Maggio 2006

 
Telegiornale Video
del mese di Maggio 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0292 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.