TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv

Garda i video aggiornati su YouTube

Segui TVA su Facebook

Blitz antimafia sull'asse S. Elisabetta-S.Angelo Muxaro. Arrestate 12 persone, accusate di omicidio, estorsioni e controllo degli appalti pubblici.
Notiziario di Mercoledì 10 Maggio 2006

Maxi operazione antimafia dei carabinieri di Agrigento su delega della DDA di Palermo sull'asse S. Elisabetta - S. Angelo Muxaro. Dodici le persone raggiunte da ordinanze di custodia cautelare, alcune delle quali hanno avuto notificato in carcere il provvedimento. Si tratta per lo più di esponenti mafiosi già noti agli investigatori. L'operazione, denominata "Sicania", ha colpito i clan dei due paesi. Le accuse contestate a vario titolo sono, oltre che di associazione mafiosa, anche di estorsione e di irregolarità negli appalti pubblici. L'inchiesta è partita dall'omicidio di Vincenzo Vaccaro Notte, avvenuto nel gennaio 99. Il servizio.
Dodici persone sono state arrestate dai carabinieri nell'operazione antimafia "Sicania" che ha colpito i clan di Sant'Elisabetta e Sant'Angelo Muxaro, in provincia di Agrigento. Alcuni degli indagati sono stati catturati a Palermo, Pisa e Padova. Le accuse contestate a vario titolo sono, oltre che di associazione mafiosa, anche di estorsione e di irregolarita' negli appalti pubblici. Il blitz dei carabinieri del comando provinciale di Agrigento e' scattato al termine di un'indagine coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia di Palermo.
L'indagine fu avviata dai carabineri di Canicattì a gennaio del 1999 dopo l' omicidio di Vincenzo Vaccaro Notte collegato, secondo gli inquirenti, a una faida mafiosa. L'anno successivo a febbraio venne ucciso a Sant'Angelo Muxaro anche Salvatore Vaccaro Notte, fratello di Vincenzo. L'inchiesta è stata condotta con l'aiuto di intercettazioni telefoniche e ambientali. Per i carabinieri gli arrestati sono organici alle famiglie mafiose di Santa Elisabetta e Sant'Angelo Muxaro. L'ordine di carcerazione è stato notificato in carcere a Stefano Fragapane, 28 anni, figlio di Salvatore condannato all'ergastolo. In cella è finito pure Francesco Fragapane, 26 anni, fratello di Stefano. Con lui anche Stefano Iacono, 58 anni, Stefano La Porta, 46 anni, Angelo Milioto, 67 anni, Antonino Raimondo, 45 anni, Giuseppe La Porta, 65 anni, Calogero L'Abbate, 57 anni, Alfonso Milioto, 42 anni, Pietro Mongiovì, 48 anni, Raimondo Pona, 56 anni e Giuseppe Vaccaro 36 anni.
E alla conferenza stampa di oggi, svoltasi al comando provinciale dei carabinieri di Agrigento, ha preso parte anche il procuratore aggiunto di Palermo, Anna Maria Palma, che ha la delega delle indagini antimafia su tutto il territorio provinciale. Seguiamo.
 
Notiziario di Mercoledì 10 Maggio 2006
Notiziario testuale
del mese di Maggio 2006

 
Telegiornale Video
del mese di Maggio 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0275 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.