TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv

Garda i video aggiornati su YouTube

Segui TVA su Facebook

Cons. Comunale. Vicepresidente Arnone su gara d'appalto.
Notiziario di Martedì 24 Gennaio 2006

Il vice presidente del consiglio comunale di Agrigento, Giuseppe Arnone, sollecita di inserire all’ordine del giorno della prossima seduta d’aula la richiesta di revoca della gara d’appalto per la vigilanza armata al Palazzo di Giustizia. Si tratta, sostiene in un atto ispettivo, di un bando – fotografia in quanto, a suo giudizio, contiene una serie di clausole e richieste di griglie che alla fine favoriranno solo una impresa. Arnone ricorda che nel precente bando di gara per l’aggiudicazione del servizio di vigilanza armata, stilato personalmente dal Procuratore della Repubblica Ignazio De Francisci, non vi era alcuna limitazione. Sarebbe stato pertanto corretto, continua Arnone, riproporre lo stesso bando di gara piuttosto che realizzarne uno nuovo. Arnone conclude chiedendo che sulla questione si esprima l’intero consiglio comunale, chiuamato a pronunciarsi, nella prossima seduta, anche sulla vicenda dell’immobile Carpi.
 
Notiziario testuale
del mese di Gennaio 2006
 
Telegiornale Video
del mese di Gennaio 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0283 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.