TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Provincia. Forse stasera dimissioni di Lo Giudice.
Notiziario di Mercoledì 29 Settembre 2004

E passiamo alla politica. Dovrebbero essere formalizzate questa sera le dimissioni di Rino Lo Giudice da presidente del consiglio provinciale di Agrigento. La seduta è fissata per le 19, con all’ordine del giorno altri argomenti. Ma il caso Lo Giudice, che ha animato il dibattito politico per diversi mesi, avrà certamente la precedenza assoluta. E’ probabile che come fece in occasione della sua decisione di autosospendersi per alcuni mesi, Lo Giudice invii un messaggio all’aula, nel quale comunica appunto la sua decisione di rassegnare il mandato. A questo punto l’attività d’aula dovrebbe bloccarsi per procedere all’elezione del nuovo presidente. Si fanno i nomi, tra gli altri, dell’UDC Luparello, ma anche di Granata di AN. Intanto è in corso la verifica all’interno della Giunta Fontana. I socialisti, come si sa, chiedono un secondo assessorato, mentre della squadra del presidente potrebbe far parte Carmelo Callari, ex assessore comunale di Forza Italia.
 
Notiziario testuale
del mese di Settembre 2004

 
Telegiornale Video
del mese di Settembre 2004
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 1
  • 2

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0649 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.