TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Nuovamente estromesso dal consiglio provinciale Rino Lo Giudice. Il Cga accoglie il ricorso della Prefettura contro la decisione del Tar che reintegrava l’ex Udc.
Notiziario di Giovedì 31 Agosto 2006

Torna in primo piano il caso Rino Lo Giudice, l’ex presidente del consiglio provinciale di Agrigento, sfiorato dall’inchiesta Alta Mafia e sospeso una prima volta dalla carica. Provvedimento però impugnato dal Tar del Lazio che ha disposto il reintegro di Lo Giudice nelle funzioni di consigliere provinciale. Oggi il nuovo colpo di scnea: il Cga ha accolto il ricorso presentato dal prefetto di Agrigento e pertanto Lo Giudice non è più consigliere. Vediamo.
La sua ultima e forse definitiva presenza, lo scorso 22 agosto, alla ripresa dei lavori del consiglio provinciale. Non c’è pace per l’ex presidente del civico consesso, Rino Lo Giudice, nuovamente sospeso dalla carica di consigliere provinciale. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato che ha accolto il ricorso del prefetto Bruno Pezzuto; ricorso presentato all’indomani del provvedimento del Tar che lo reintegrava, lo scorso 17 aprile, dalla carica di consigliere provinciale.
La lunga battaglia giudiziaria di Rino Lo Giudice si inizia nel marzo del 2004 con la max-inchiesta giudiziaria “Alta Mafia” culminata con l’arresto del padre, il deputato regionale, Vincenzo Lo Giudice, del consigliere provinciale dell’udc, Salvo Iacono e di un suo presunto coinvolgimento nell’inchiesta. All’epoca dei fatti l’avvocato canicattinese, sedeva sullo scranno più alto di Sala Giglia. Lo Giudice che ha sempre respinto le accuse, non ha mai pensato, al contrario del suo collega di partito, di dimettersi dalla carica fino a quando non è arrivato il provvedimento di sospensione del Prefetto Pezzuto, perché ritenuto soggetto socialmente pericoloso. Accuse che come detto Lo Giudice ha sempre rigettato con forza e che hanno trovato fondamento nella decisione del Tar che lo ha reintegrato dalla carica di consigliere. La decisione del Consiglio di Stato di sospenderlo nuovamente dalle funzioni di consigliere arriva dunque come una doccia fredda.
Raggiunto telefonicamente, Lo giudice ha spiegato che al momento non gli è stato notificato nulla e che non si conoscono le motivazioni del provvedimento.
E l’eventuale notifica del provvedimento di sospensione potrebbe mutare nuovamente la geografia politica di Sala Giglia. Il favarese ed ex assessore provinciale Calogero Pitruzzella, eletto nelle fila dell’udc e poi transitato nell’Udeur, dovrebbe far il suo ennesimo ritorno a Sala Giglia.
 
Notiziario testuale
del mese di Agosto 2006

 
Telegiornale Video
del mese di Agosto 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0909 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.