TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv

Garda i video aggiornati su YouTube

Segui TVA su Facebook

Caltanissetta. Operazione antimafia nel nisseno. Fatta luce su alcuni delitti compiuti negli anni Ottanta. Quattro le persone arrestate.
Notiziario di Sabato 3 Giugno 2006

Quattro arresti sono stati eseguiti, la notte scorsa, dai carabinieri di Caltanissetta nell'ambito di inchieste sulla cosca mafiosa locale e su alcuni omicidi compiuti negli anni Novanta. Per gli investigatori sarebbero gli autori di alcuni agguati avvenuti anni fa. Si tratta di Orazio Buonpricipio, di 38 anni, pregiudicato, Giuseppe Toscano, di 52, guardia giurata; Gaetano Scibetta, di 31, commerciante e Calogero Barberi, di 33 anni, bracciante agricolo. L'operazione è scattata fra Riesi e Butera. Gli indagati sono accusati degli omicidi dei fratelli Salvatore D'Alessandro, avvenuto a Riesi il 17 giugno 1996, e Calogero D'Alessandro, compiuto sempre a Riesi il 21 ottobre 1996. Tra i reati di cui sono accusati i fermati, vi è anche il tentato omicidio dell'ex sindaco di Riesi Rosario Pistone, avvenuto il 19 aprile 1998, ferito ad un occhio.
 
Notiziario testuale
del mese di Giugno 2006

 
Telegiornale Video
del mese di Giugno 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 1

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0337 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.