TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv

Garda i video aggiornati su YouTube

Segui TVA su Facebook

Sport. Le decisioni del giudice sportivo.
Notiziario di Venerdì 17 Marzo 2006

E adesso la pagina sportiva. Mazzata del giudice sportivo sull'Akragas: squalificato per ben cinque turni l'Esseneto per gli incidenti avvenuti mercoledì scorso a Rosarno nella partita di ritorno di Coppa Italia Dilettanti. Mano pesante anche nei confronti della società calabrese. E contro il Misterbianco si giocherà sul neutro di Termini Imerese, a porte chiuse. Intanto, anche alla luce delle ultime novità, il massimo dirigente Giuseppe Deni intende mollare.
Mano pesante del Giudice sportivo nei confronti dell'Akragas e del Rosarno dopo gli scontri avvenuti alla fine del match di ritorno di Coppa Italia vinto dai calabresi che si sono qualificati per il prossimo turno. Il giudice sportivo della Lega dilettanti Nebbioso Settembrino ha avuto la mano pesante. Squalificato per cinque gare con decorrenza immediata lo stadio Esseneto di Agrigento. Nel dispositivo si legge che i sostenitori biancazzurri al termine della gara, iniziavano un fitto lancio di oggetti in campo, tra cui bengala, accendini e bottiglie piene di acqua, mentre la terna arbitrale e i calciatori si trovavano al centro del terreno di gioco per i saluti. La situazione degenerava ulteruiormente perché gli stessi tifosi riuscivano ad abbattere la rete di recinzione venendo a contatto con le forze dell'ordine. A seguito dell'invasione in campo anche dei sostenitori locali, ne derivava un violento scontro tra le opposte tifoserie nel corso del quale alcuni dei partecipanti riportavano delle lesioni. La prossima gara con il Misterbianco sarà giocata domenica in campo neutro. La società ha scelto Termini Imerese. Anche il Rosarno è stato praticamente massacrato dal giudice sportivo. Lo stadio calabrese è stato squalificato per quattro turni proprio per la condotta violenta dei propri sostenitori e di alcuni atleti che hanno partecipato fattivamente agli scontri con i tifosi dell'Akragas. Il massaggiatore del Rosarno, Roberto Matalone è stato squalificato fino al 31 luglio perché a fine gara incitava alla violenza i propri sostenitori e si arrampicava sulla rete di recinzione ed iniziava un fitto lancio di oggetti all'indirizzo dei sostenitori ospiti.- Squalificatato fino al 31 marzo del 2007 Francesco Pesce, sempre del Rosarno , perché in occasione di un provvedimento disciplinare adottato dall'arbitro, gli rivolgeva espressioni offensive e minacciose. Invitato dal commissario di campo a lasciare il campo, si avvicinava e con atteggiamento minaccioso, poggiando il viso a quello del commissario continuava a minacciarlo. A fine gara ha preso parte agli scontri con i tifosi avversari. In particolare apriva una porta che dal terreno di gioco dava accesso al settore dove erano collocati i sostenitori avversari. Squalificati fino al 31 maggio altri tre atleti calabresi: Francesco Zerbi, l'autore della rete del 2 a 12, Rosario Pirrottina e Vincenzo Vadalà. I tre hanno partecipato alla rissa con i tifosi dell'Akragas. Per l'Akragas la squalifica del campo per cinque turni rappresenta una vera e propria mazzata, per certi versi insperata e proprio per questo motivo, la società sicuramente effettuerà il ricorso magari appoggiandosi alle riprese televisive dove si evince che sono stati i calciatori del Rosarno a salire in tribuna per lo scontro fisico.
 
Notiziario testuale
del mese di Marzo 2006

 
Telegiornale Video
del mese di Marzo 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 26
  • 27
  • 28
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0236 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.