TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Politica. Ancora polemiche nell'UDC.
Notiziario di Venerdì 22 Ottobre 2004

E passiamo alla politica. E’ scontro a tutto campo nell’UDC siciliano. Il cosiddetto gruppo dei quarantenni, che contesta il segretario Raffaele Lombardo, ha scritto una lettera al leader Marco Follini per manifestare disappunto per non esser stati consultati sulla situazione del partito, al centro della riunione dell'ufficio politico riunitosi a Roma. A firmare la lettera anche i senatori agrigentini Giuseppe Ruvolo e Calogero Sodano. Avremmo preferito essere chiamati ad esporre le nostre ragioni, scrivono. Non è possibile parlare della situazione del partito in Sicilia in presenza solo di alcuni esponenti siciliani. La spaccatura all’interno del partito si è consumata all’indomani del rimpasto nel governo Cuffaro. I cosiddetti dissidenti contestano e accusano Lombardo di mancanza di collegialità nelle scelte. A difesa di Lombardo si schiera invece l’altro senatore agrigentino, Rino Cirami, il quale auspica che si ritorni al dialogo e a parlare di politica tutti assieme.
 
Notiziario testuale
del mese di Ottobre 2004

 
Telegiornale Video
del mese di Ottobre 2004
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0299 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.