TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
A rischio – chiusura sette tribunali della Sicilia, tra cui quello di Sciacca. Cuffaro chiede interventi a Mastella. Il sindaco Turturici parla di danno irreparabile.
Notiziario di Martedì 19 Settembre 2006

E’ proseguito oggi, per il secondo giorno consecutivo, lo sciopero degli avvocati che protestano contro la legge Bersani. Anche oggi udienze sospese ai Tribunali di Agrigento e Sciacca. Intanto esplode l’allarme sulla ventilata ipotesi di sopprimere, in Sicilia, sette tribunali, tra cui quello di Sciacca. Vediamo.
E contro l’ipotesi di soppressione del presidio giudiziario si schiera il sindaco di Sciacca Mario Turturici, il quale esprime forte preoccupazione per le notizie riportate dalla stampa nazionale. Il presidio di Sciacca, sostiene, non può essere in alcun modo cancellato dalla geografia giudiziaria italiana. Il Tribunale e la Procura della Repubblica di Sciacca, prosegue, non possono esseri cancellati dalla geografia giudiziaria italiana in una zona, conclude, in cui è presente la criminalità organizzata.
 
Notiziario testuale
del mese di Settembre 2006
 
Telegiornale Video
del mese di Settembre 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0672 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.