TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv

Garda i video aggiornati su YouTube

Segui TVA su Facebook

Attentato Irak. Tra i militari uccisi, 6 siciliani
Notiziario di Mercoledì 12 Novembre 2003

E' la Sicilia a pagare il più alto tributo di sangue alla strage di Nassiriya, in Iraq. Cinque dei 17 carabinieri e un soldato, saltati in aria questa mattina nell'attentato ad opera di due kamikaze, sono siciliani. Sono l'appuntato Domenico Intravaia, 46 anni, di Monreale, in servizio al comando provinciale dei carabinieri di Palermo, sposato e con due figli; il maresciallo Alfio Ragazzi, 39 anni, in servizio al RIS di Messina, anche lui sposato e con due figli; il carabiniere scelto Orazio Majorana, 29 anni, di Catania, in servizio in provincia di Bolzano; il vice brigadiere Giuseppe Coletta, 38 anni, originario di Avola, in provincia di Siracusa, ma da tempo residente a San Vitaliano, nel Nolano, sposato e padre di una bambina di due anni; il maresciallo Giovanni Cavallaro, 47 anni, nato in provincia di Messina, da diversi anni residente a Nizza Monferrato, sposato e con due figli.
 
Notiziario testuale
del mese di Novembre 2003

 
Telegiornale Video
del mese di Novembre 2003
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0312 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.