TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Palermo. 5 arresti per metanizazione.
Notiziario di Lunedì 21 Luglio 2003

Cinque imprenditori di Palermo sono stati arrestati oggi dalla Guardia di Finanza nell’ambito di un’inchiesta su presunte irregolarità nei lavori di metanizzazione della città. I provvedimenti sono stati emessi dal Gip Vivetta Massa. L inchiesta, condotta dai pm Lia Sava e Francesca Mazzocco e coordinata dal procuratore aggiunto Giuseppe Pignatone, ipotizza i reati di bancarotta fraudolenta aggravata dalla circostanza di avere agevolato Cosa Nostra. Gli arrestati sono Pietro Ciulla, Salvatore Fascino, Girolamo La Mantia, Marco Ciulla. Un quinto imprenditore, destinatario dell'ordinanza d'arresto, è tuttora irreperibile. Si tratta del fratello di un ex assessore comunale della Giunta guidata negli anni '90 da Leoluca Orlando. Nell'ambito dell'inchiesta, condotta dal Gico della Guardia di Finanza, sono state acquisite le rivelazioni di pentiti Salvatore Cucuzza, Salvatore Lanzalaco e Angelo Siino che hanno parlato della gara relativa all'appalto da 100 miliardi per la metanizzazione di Palermo.
 
Notiziario testuale
del mese di Luglio 2003

 
Telegiornale Video
del mese di Luglio 2003
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 29
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0306 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.