TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Le ultime notizie.
Notiziario di Mercoledì 31 Maggio 2006

Giovanni Tinebra lascia la guida del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria, che ricopriva da 5 anni: il plenum del Csm lo ha nominato all'unanimità procuratore generale di Catania. Originario di Enna, 65 anni, Tinebra è in magistratura dal 1967. E' stato procuratore di Caltanissetta dal 1992 al 2001, prima di approdare al ministero della Giustizia come capo del Dap. A Caltanissetta ha gestito le indagini relative agli omicidi dei giudici agrigentini Saetta e Livatino ed alle stragi di Pizzolungo, Chinnici, Capaci e via D'Amelio. Prenderà il posto lasciato libero da Giacomo Scalzo, che è andato in pensione. ------- Hanno preso il via oggi le operazioni di bonifica al cimitero di Piano Gatta, ad Agrigento, degli ordigni bellici rinvenuti alcuni mesi fa e che di fatto hanno bloccato i lavori all'interno del camposanto. E' stata la stessa impresa che ha in appalto le opere, la Europa Costruzioni, a farsi carico della bonifica, affidandosi a personale esterno. Nel corso di alcuni scavi, sono stati rinvenute centinaia di bombe inesplose risalenti alla seconda guerra mondiale. Per rimuovere gli ordigni sono necessari lavori per un importo di circa 300mila euro e fino ad oggi su chi dovesse pagare quell'importo si è svolto un serrato braccio di ferro fra l'impresa ed il Comune di Agrigento. Alla fine l'impresa ha deciso di occuparsi da sola delle operazioni di bonifica. ------- E passiamo alla politica, ai riflessi del dopo voto per le regionali in provincia di Agrigento. Giuseppe Arnone, della Lista del Presidente collegata a Cuffaro, non eletto per soli 213 voti, ha deciso di rivolgersi alla magistratura per chiedere il riconteggio delle schede. A suo giudizio si sarebbero verificate alcune irregolarità soprattutto a Licata dove in alcune sezioni il suo voto non sarebbe stato assegnato. Arnone avrebbe la testimonianza di un cittadino, Rosario Lombardo, disposto ad andare davanti al magistrato per sostenere la sua tesi. Ricordiamo che il seggio della Lista del presidente è scattato a favore di Decio Terrara, presidente dell'Asi, Area di Sviluppo Industriale. Vedremo quali sviluppi avrà la vicenda. Intanto, a poche ore dall'elezione come deputato regionale, l'ex ministro Gianfranco Miccichè ribadisce la propria candidatura a guidare il Parlamento siciliano, lanciando messaggi chiari agli alleati della Casa della Libertà e al collega di partito Renato Schifani, con il quale è stato protagonista di una spaccatura alla vigilia del voto. -------- E andiamo a conoscere i volti nuovi che andranno a sedere a Sala D'Ercole. Uno di questi è Giacomo Di Benedetto, dei DS, eletto grazie ai resti, ma che ha riportato più di 6 mila preferenze. Seguiamo. -------- Oltre alla questione tassa sui rifiuti, a tenere banco in questi giorni ad Agrigento è la nuova crisi idrica che si è abbattuta d'improvviso. Interi quartieri sono a secco da giorni, se non da settimane. Da diversi residenti della via Crispi arrivano segnalazioni di mancanza d'acqua da ben 12 giorni. Ritardi anche al villaggio Mosè e in altre zone e borgate. E mentre i cittadini si disperano per la mancanza d'acqua, di contro alcune vie della città sono allagate per via di rotture nella condotta idrica. E' il caso di via Giuseppe Tomasi di Lampedusa dove da settimane a causa di una rottura l'acqua si riversa per strada. Una situazione più volte denunciata agli organi competenti, ma ad oggi nessun intervento è stato adottato. -------- La Pro Favara è in vendita. La società di calcio, che ha concluso con una onorevole salvezza il campionato di Eccellenza, è stata messa all'asta dal suo patron, Giuseppe Di Rosa, che l'aveva acquisita ad inizio della stagione passata. Secondo quanto sostiene lo stesso Di Rosa, ci sarebbero due cordate di imprenditori interessati all'acquisto, una di Grotte, l'altra di Agrigento. Di Rosa non manca di lanciare qualche critica all'amministrazione comunale di Favara che a suo giudizio sarebbe venuta meno ad accordi economici. Di Rosa ha fatto sapere che, nella vendita della società, darà priorità alle offerte provenienti da Favara.
 
Notiziario testuale
del mese di Maggio 2006

 
Telegiornale Video
del mese di Maggio 2006
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0652 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.