TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Sanatoria edilizia. Regione riapre i termini.
Notiziario di Venerdì 12 Novembre 2004

La Regione riapre i termini della sanatoria edilizia nazionale, riveduta e corretta dall’Ars. C’è tempo fino al prossimo 10 dicembre per chi vuole presentare domanda di condono, versando la prima rata degli oneri concessori. In Sicilia si pagherà meno come anticipazione degli oneri: l’Assemblea regionale ha, infatti, stabilito la riduzione del 50 per cento della quota d’acconto ed ha anche deciso che il versamento della restante parte degli oneri potrà essere dilazionato con rate semestrali sino al 2008. La somma da versare per l’anticipazione non può essere inferiore a 250 euro. Chi ha già presentato domanda, come previsto dalla sanatoria nazionale, entro la scadenza del 31 luglio, non perde il diritto acquisito e non deve produrre nuove istanze. L’eventuale somma in più versata come anticipo di oneri accessori sarà detratta dalle rate successive. Non cambierà invece la quota dell’oblazione, che estingue un reato e in materia penale la Regione non può intervenire.
 
Notiziario testuale
del mese di Novembre 2004

 
Telegiornale Video
del mese di Novembre 2004
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0745 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.