TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Inchiesta presunte talpe. Martedì Cuffaro dal GUP.
Notiziario di Venerdì 8 Ottobre 2004

E adesso la giudiziaria, parliamo dell’inchiesta sulle presunte talpe alla DDA di Palermo, nella quale è anche coinvolto il presidente della Regione Salvatore Cuffaro. Il Governatore si presenterà martedì prossimo davanti al Giudice per le udienze preliminari, Bruno Fasciana, che dovrà decidere se rinviare o meno a giudizio gli indagati, sulla base della richiesta avanzata dai PM lo scorso primo settembre. Il collegio difensivo di Cuffaro ha deciso di seguire il rito ordinario e non il giudizio immediato per instaurare, ha spiegato l’avvocato Claudio Gallina Montana, un corretto contraddittorio con la pubblica accusa stante l'importanza delle questioni giuridiche processuali. Cuffaro è accusato di rivelazione di segreto istruttorio e favoreggiamento a Cosa nostra. Tra gli imputati, anche Michele Aiello, considerato il re della sanità privata e i marescialli di Dia e Ros, Giuseppe Ciuro e Giorgio Riolo, accusati dalla Procura di mafia e rivelazioni di segreto istruttorio.
 
Notiziario testuale
del mese di Ottobre 2004

 
Telegiornale Video
del mese di Ottobre 2004
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30

 

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0656 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.