TeleVideoAgrigento, la televisione di Agrigento e della Valle dei templi.
Collegamenti veloci:
salta al contenuto |
salta al menù |
1 Home Page |
2 Mappa del sito |
3 Aiuto
 Tele Video Agrigento
televideo Agrigento

 Akragas punto com
www.akragas.com

Il nuovo sito internet di TeleVideo Agrigento è
www.televideoagrigento.tv
Tribunale nuovo. Interrogazione di realacci.
Notiziario di Venerdì 6 Dicembre 2002

Piove sul nuovo Palazzo di Giustizia di Agrigento. Nei giorni scorsi la stanza del procuratore capo, Ignazio De Francisci, è stata invasa dall’acqua. E oggi sulla vicenda si registra una interrogazione al Ministro di Grazia e Giustizia presentata dal deputato della Margherita, Ermete Realacci, nella quale l’esponente politico punta l’indice nei confronti del direttore dei lavori, tra l’altro, scrive, imputato in un processo. Realacci chiede al Ministro se non ritenga opportuno aprire una indagine per appurare le eventuali responsabilità amministrative, tecniche e contabili per quanto accaduto. Realacci inoltre chiede chi abbia finanziato ed autorizzato una simile struttura in violazione anche delle norme sugli standard urbanistici che vietano le barriere architettoniche. Infine, Realacci invita il Ministro ad appurare quanto sia costata la struttura in questione e se detti costi abbiano registrato negli anni una lievitazione nonché perizie di variante.
 
Notiziario testuale
del mese di Dicembre 2002

 
Telegiornale Video
del mese di Dicembre 2002
  • Dom
  • Lun
  • Mar
  • Mer
  • Gio
  • Ven
  • Sab
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4

 

Notizie del 2002

Cerca con Google
 Google


 

Tempo di esecuzione della pagina: 0.0537 secondi
webmaster: Salvatore PECORARO (ateicos@ateicos.com)
© 2005 Grafica e Layout sono proprietà della Pipeline Studios. I contenuti sono proprietà di Tele Video Agrigento
La copia non autorizzata verrà perseguita secondo le leggi vigenti sul diritto della proprietà intellettuale.